Programma Escursioni Gite in Barca

La base di partenza e di arrivo per ogni escursione è Stintino.

La gita ha inizio alle ore 10.00 del mattino e si comincia raggiungendo il punto di pesca per salpare le nasse. Alle ore 13 si arriva verso le acque di Cala d'Oliva, unico paesino dell'Isola dell'Asinara e si raggiunge la splendida Cala del Bianco dove sarà possibile pranzare. Dopodiché, puntando verso Cala Reale, costeggeremo tutte le calette dove sarà possibile fare il bagno, e giù fino a visitare (a debita distanza poiché riserve integrali) Cala di Sgombro e Cala Sant'Andrea. Si raggiungerà, infine, la rada di Fornelli. Non c’è modo migliore di apprezzare le bellezze dell’Asinara, se non quello di farlo con un viaggio escursione in Barca Veliero. Grazie al M/V Asinara e al M/V Santa Elisabetta, avrete l’opportunità di visitare le cale più esclusive dell’isola, come Cala Reale, Cala Trabuccato, Cala Barche Napoletane, Porto del Bianco e Cala d’Oliva. Inoltre, a bordo dei nostri velieri, assaggerete tutta l’ospitalità che caratterizza la nostra amata Isola.

ASINARA
Tipo: Trasporto; - Lunghezza: 15 metri;
Capacità: 50 passeggeri; - Servizi/Cucina: Si. Può portare fino a cinquanta persone, equipaggio compreso, e dispone di tutti i servizi necessari a star comodi a bordo, ma con spazi maggiorati rispetto alle sorelle minori. Varata nel 2009 dopo cinque anni di lavoro, questa barca, con i suoi quindici metri di lunghezza rappresenta la nostra Ammiraglia ed ha ben poche rivali in tutta la Sardegna e nel resto del Mediterraneo.
SANTA ELISABETTA
Tipo: Trasporto; - Lunghezza: 11 metri;
Capacità: 12 Passeggeri; - Servizi/Cucina: Si. Filuga di undici metri di lunghezza dotata di servizi e cucina, può ospitare fino a 12 persone. Anch’essa oggetto di un restauro totale nel 2005, finora è stata la nostra barca più utilizzata per partecipare alle tante regate che durante la bella stagione vengono organizzate in tutta la Sardegna.

PROGRAMMA

Ore 09:30/10:00 – La gita in barca nel Parco Nazionale dell’Asinara ha inizio con la partenza da Stintino dal Piazzale Guardia Costiera. Durante il viaggio si possono ammirare le straordinarie coste frastagliate di formazione granitica e immensi paesaggi con spazi verdi.
Sosta Cala Reale – Dopo circa 40 minuti di navigazione si sbarca a Cala Reale sede del Parco Nazionale dell’Asinara che si trova a nord dell’isola e si affaccia verso meridione. In questa località si trova un porticciolo che ha sempre rappresentato un fondamentale punto d’approdo e si trovano edifici risalenti all’epoca in cui l’isola divenne centro di quarantena (Lazzaretto) e sede di colonia penale. Da Cala Reale inizia l’escursione per visitare alcuni importanti punti d’interesse come la Cappelletta, “l’Ossario austro-ungarico di Campu Perdu” che contiene i resti di molti soldati prigionieri deceduti nell’isola a causa di malattie. Avremo modo di ammirare uno dei simboli più rari del parco “l’asinello bianco“. Presso il molo del Lazzaretto nel 1995 fu rinvenuto a 8 metri circa di profondità il relitto di una nave oneraria romana della fine del IV sec. d.C., che trasportava conserve di pesce dalle coste iberiche a Roma. Sempre a Cala Reale è possibile visitare il Centro per il recupero delle tartarughe marine. La sosta dura circa un’ora e mezza.
Sosta Cala Barche – Lasciata Cala Reale, verso le 12:00 circa si raggiunge Cala Barche napoletane, gli ospiti potranno fare il bagno nelle acque cristalline e limpide e successivamente pranzare. Il pranzo è composto da antipasti (salumi sardi e formaggi tipici), un primo piatto con sugo ai gamberi, vino, acqua, caffè, digestivo, liquori tipici della Sardegna e frutta. Dopo la pausa pranzo, intorno alle 14.30, si riparte per Cala d’Oliva.
Sosta Cala d’Oliva – Dopo circa 30 minuti di navigazione si raggiunge Cala d’Oliva che si trova a nord est dell’isola dell’Asinara. La Cala d’Oliva ospita un’importante porticciolo omonimo, uno dei principali approdi dell’Asinara insieme a Cala Reale e a Fornelli. È una zona molto importante per due motivi: il primo è rappresentato dalle due splendide spiagge che vi si trovano, formate da sabbia bianca lambita da mare fantastico e incantevole: una a sud del promontorio, detta Sa Murighessa o dei Detenuti; l’altra a nord, vicino al paese e al porticciolo. Inoltre, presso Cala d’Oliva sorge il paese, unico centro abitato dell’Asinara. Il secondo motivo è dovuto al fatto che proprio dietro le abitazioni si trovano gli edifici (visitabili) dell’ex colonia penale ed oggi adibiti a sede dell’Ente Parco e Centro di Educazione Ambientale. Dopo circa un’ora di sosta si riparte verso Cala del Bianco.
Sosta Cala del Bianco – l’ultima sosta prevede una rinfrescante nuotata presso la Cala del Bianco, luogo dal caratteristico mare trasparente con sfumature tra l’azzurro e il verde smeraldo a dalla inconfondibile macchia mediterranea. Ore 17.00 la nostra gita in barca Asinara giunge al termine e in tutto relax si riparte verso Stintino, rientro previsto per le 18,00/18:30 circa.
Share by: